Una questione di Eleganza

Nonchalance

Nonchalance

Siamo finalmente venuti a capo del perché la sinistra illuminata italiana, quella che non è comunista ma laica progressista e liberale, ce l’ha tanto con Silvio Berlusconi.

Abbandonate ogni teoria socio politica che avete sostenuto fino ad oggi, perché è in realtà tutta una questione estetica, una diversa concezione di eleganza.

Ce lo spiega con arguzia e acutezza il blogger del Fatto Quotidiano Pierfranco Pellizzetti, che smesse per un attimo le vesti del “saggista” (qualunque cosa abbia voluto significare con questa parola usata per autoraccontarsi nella sua bio personale) ha indossato per un giorno la toga di Tito Petronio Nigro (è proprio Nigro e se si scrive Nero in ossequio al politically correct si intende un’altra cosa) il famosissimo, almeno speriamo, esteta del primo secolo dopo Cristo, autore del Satyricon.

Secondo Pellizzetti la crisi italiana è in massima parte dovuta proprio all’involuzione del gusto dell'”Italiota” medio (che è la naturale categoria umana alla quale il saggista fa riferimento) indotto dall’industria del consumo di massa, oltre che dalla produzione in serie delle merci, e dalla pubblicità, di cui naturalmente Berlusconi è, con le sue televisioni, uno dei massimi, se non il massimo, responsabile.

Del resto è con la sua stessa figura da tappo cafone rifatto che il quasi ex Cavaliere di Arcore diffonde l’ineleganza presso il popolo italico, Non gli bastano infatti i vestiti tagliati e cuciti sulle sue misure dai più capaci artigiani della Penisola per dargli l’aspetto dell’uomo elegante: statura e misure, sempre più larghe con l’età che avanza,  lo condannano ad essere la parodia dell’elegantone delle commedie dei primi decenni del secolo scorso. Un uomo senza speranza, un grasso porcello che saltella goffo nella sala da ballo credendo di librarsi agile come Fred Astaire.

Ci sarebbe stato da aspettarsi, da parte dell’autore dell’articolo,  un qualche richiamo alla Pop Art di Andy Warhol o alla nascita dell’alta moda pronta, detta anche prêt-àporter da quelli che ancora pensano che sia chic parlare Francese), che diede, nella seconda metà del secolo scorso, alle masse popolari che in quel momento affrontavano un processo di arricchimento mai provato nella storia dell’umanità, l’illusione di vestirsi come i “signori”, magari pagando a rate i capi di vestiario.

Forse sarebbe stato però troppo difficile far digerire il piccolo ma dotto saggio agli Italonzi (gli italiani gonzi e pure stronzi) subito accorsi a commentare entusiasti l’articolo. Un vero florilegio di citazioni su cosa l’eleganza è e deve essere, da un nugolo di esteti che immaginiamo impegnati a digitare i loro alati pensieri avvolti da elegantissime vestaglie di seta o in inappuntabili Principi di Galles, in attesa di poter magari sintonizzarsi sulla prossima puntata di Stracult, il programma del servizio pubblico di RAI2 che da anni forma il gusto dei migliori tra gli italiani.

Miss Fottemberg

Miss Fottemberg

La trasmissione ideata e curata da Marco Giusti, il critico cinematografico che ha “riscoperto” e “rivalutato” i B movies all’italiana e propagatore indefesso e entusiasta delle “cazzatone divertenti” che ci arrivano da tutto il mondo, ma  anche grazie a Quentin Tarantino, il regista Statunitense amatissimo dalla critica e dal pubblico che sa cosa è giusto e bello, che ne ha fatto la sua fonte primaria di ispirazione. Stracult  va in onda ormai da anni, formando la nuova classe di intellettuali dell’ex elegante Belpaese, con la presenza indispensabile della diva dell’eleganza e della giusta misura degli anni 2000, la graziosa Eva “Miss Fottemberg” Henger, la musa degli Italiani che stanno sempre dalla parte giusta.



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...